Aumenta il tasso di conversione grazie all’automazione

Se stai cercando una storia di successo sull’automazione che possa ispirarti, sei nel posto giusto! Per automazione, chiariamo subito, intendiamo proprio l’uso di un chatbot h24 che riesca a intercettare i visitatori del tuo sito e convertirli in clienti. Quindi si aumenta il tasso di conversione proprio grazie a questa semplice azione. Come, ve lo starete giustamente chiedendo? Per illustrarvelo raccontiamo la storia dello studio commercialista S&P Consulting stp Storie di successo come questa vi tornerà utile nella valutazione e l’eventuale scelta di una soluzione innovativa che sta prendendo piede sempre di più.

Da dove inizio? E perché?

Lo Studio commercialista S&P Consulting stp, presente da anni nel settore della Consulenza Aziendale, Contabilità, Amministrazione d’Azienda e Contrattualistica, ha iniziato a regitrare un incremento nelle visite mensili al proprio sito. Per la precisione, parliamo di più di 10.000 visite al mese da parte dei potenziali clienti. Vedere il proprio traffico sul sito aumentare è senz’altro uno degli indici dell’ottimo marketing ma non bisogna fermarsi lì. La mancata massimizzazione di questo risultato significherbbe rendere tutti gli sforzi invani. Per iniziare a pensare come si aumenta il tasso di conversione, bisogna orientarsi verso l’innovazione offerte dalle SaaS.

Non solo, parliamo dell’opportunità di avere sia i chatbot che lo strumento di messaggistica istantanea (live chat) con gli operatori pronti a chattare con i tuoi visitatori in tempo reale. Il che rispecchia l’esigenza di poter offrire a migliaia di visitatori non solo maggiore informazione sul proprio servizio ma rendere accessibile quest’ultimo a coloro che sono impossibilitati a recarsi in sede attraverso consulenze online.

E perché proprio Tiledesk?

Una volta riflettuto sulle potenzialità enormi di una piattaforma che offre non solo i chatbot, live chat ma anche la possibilità di avere, ad esempio, l’integrazione con altre applicazioni come quella del pagamento di Stripe, lo Studio ha preso in considerazione Tiledesk. Fondamentale era anche l’esigenza di avere una piattaforma di facile installazione, senza dover incorrere ad ulteriori costi. La proposta di Tiledesk era semplice ma funzionale alle esigenze dello studio. 

Il primo livello di supporto viene gestito interamente dal chatbot di ultima generazione, in grado di “catturare” il visitatore in modo proattivo scrivendogli per primo. La scelta di uno chatbot proattivo che prende l’iniziativa – anziché reattivo – aumenta le probabilità che il visitatore si lasci coinvolgere e continuare la conversazione. Non solo: ad ogni pagina del sito può essere associato un chatbot pertinente al contenuto della stessa. Lo scopo principale non è solo quello di offrire informazioni utili nell’immediato ma anche di poter raccogliere dati del visitatore per ricontattarlo in un secondo momento per fissare le consulenze in loco e online.

aumenta il tasso di conversione

Trova i tuoi clienti nella loro app preferita: WhatsApp

Il secondo livello di supporto, d’altro canto, prevede l’opzione di parlare con un esperto membro del Team in tempo reale. Si può lasciare l’opzione al cliente se parlare con una persona vera e propria sin dall’inizio o in seguito all’acquisizione di alcuni info utili come costi, orari di lavoro ecc. grazie al chatbot. 

Non solo, bisogna calarsi nella parte del cliente e offrirgli pertanto un’ulteriore opzione: continuare la conversazione su WhatsApp anziché sulla finestra di supporto (web widget). Questa possibilità aggiuntiva massimizza l’engagement del customer in quanto si troverà all’interno di una chat a lui familiare e di uso comodo. Il che di fatto aumenta il tasso di conversione significativamente.

Chiudi il cerchio con il pagamento all’interno della chat

A questo punto avrai avuto modo di tenere informati h24 i tuoi clienti grazie alle informazioni automatizzate attraverso il chatbot; avrai raccolto i dati dei visitatori convertiti in clienti per fissare le consulenze; ora si tratta di completare il tutto. Per chiudere il cerchio si può offrire al cliente la possibilità di effettuare il pagamento all’interno della conversazione stessa all’interno del widget o WhatsApp. In questo modo grazie all’automazione si accorciano i tempi per entrambe le parti e si evitano inutili distrazioni da attività più complesse e importanti.

Perché lo scopo dei chatbot è proprio quello di incaricarsi di compiti più tediosi e ripetitivi creando più spazio per casi complessi ai quali si dedicano escusivamente i professionisti (umani).

Risultati ottenuti

Avendo abilitato i due livelli di supporto non rimane che analizzare ciò che si è ottenuto. Grazie all’automazione attraverso l’intelligenza artificiale il tasso di conversione di S&P Consulting stp è aumentato di più del 20%. Si tratta nella grossa parte delle consulenze online per quei visitatori che hanno apprezzato la flessibilità digitale di fronte alla rigidità nello spostarsi. Più di 10.000 visite mensili, d’altronde, non potevano essere tutte locali alla provincia di Lecce: un elemento non da trascurare.

Jovana Ugrinic
Jovana Ugrinic
From a legal background to being a newbie in the AI world. Content creator and language aficionado. Effortlessly bad singer.

Leave a Reply